Feel the Blues with all that Jazz
English (United Kingdom)Polish (Poland)
Home Latin, French, Italian Nina Zilli Nina Zilli - Sempre Lontano (2010)

Nina Zilli - Sempre Lontano (2010)

User Rating: / 0
PoorBest 

Nina Zilli - Sempre Lontano (2010)

Image could not be displayed. Check browser for compatibility.


01 - 50mila
02 - Il Paradiso
03 - Luomo che amava le donne
04 - L'inferno
05 - Penelope
06 - Lamore verra play
07 - Bacio da dio
08 - Cera una volta
09 - Come il sole
10 - Tutto bene
11 - No pressure
12 – Bellissimo play
Alberto Bollettieri - Trombone Gange Cattoni - Clavinet, Tastiere Sergio Cocchi - Vocals (Background) Marcello Marson - Bassi Fabio Merigo - Clavinet Pier Muccio - Trombone Dino Neidermayer - Tastiere Gianluca Pelosi - Bassi Teo Pozzi - Tastiere Carlo U. Rossi - Vocals (Background) Luca Tonani - Bassi Marco Zaghi - Sax (Alto) Nina Zilli - Composer, Lettering, Vocals

 

Sempre Lontano, the full-length album debut by soul-pop singer Nina Zilli, includes all eight of the songs from her debut EP, Nina Zilli (2009), plus four new ones. While Zilli's debut EP wasn't a big hit, it trumpeted the emergence of a feel-good soul-pop singer with a retro style that harks back to the '60s, drawing from Motown-style R&B and Phil Spector-style pop as well as ska reggae. Granted, ever since Amy Winehouse struck gold with Back to Black (2006), there has been no shortage of retro soul-pop singers in Europe, but Zilli does it better than most. It helps that she puts her influences up front for all to see. "L'Amore Verrà" is a spirited Italian-language cover of the Supremes' 1966 classic "You Can't Hurry Love," for instance, while "Come Il Sole" appropriates the opening beat from the Ronettes' 1963 perennial "Be My Baby." It helps also that each of her songs has its own unique characteristics. Her debut single, "50mila," includes harmony vocals by Giuliano Palma of the like-minded cover band Giuliano Palma & the Bluebeaters. Another of the highlights from her debut EP, "L'Inferno" is decked out in sha-la-la backup vocals and a great horn arrangement. As for the four new songs exclusive to Sempre Lontano, far and away the best is "L'Uomo Che Amava le Donne," an orchestrated pop number that is quite different in style from anything from her debut EP. The other three new songs are good if not truly great, which makes Sempre Lontano a questionable purchase for anyone who already has Zilli's debut EP in their collection. ---Jason Birchmeier, ROvi

 

"Sempre lontano" è l'album di debutto della cantautrice soul italiana Nina Zilli, pubblicato il 19 febbraio 2010 dall'etichetta discografica Universal. Il disco contiene i singoli pubblicati prima dell'uscita dello stesso (50mila, cantata con Giuliano Palma, L'inferno e L'amore verrà) e il pezzo presentato dalla cantante al Festival di Sanremo 2010 nella sezione "Nuova Generazione", L'uomo che amava le donne, vincitore del Premio della Critica "Mia Martini", del premio Sala Stampa Radio Tv e del Premio Assomusica 2010, conferito dall'associazione degli organizzatori e dei produttori alla migliore esibizione live. L'album supera le 60,000 copie vendute divenendo così disco di platino.

 

Nina Zilli, pseudonimo di Maria Chiara Fraschetta (Piacenza, 2 febbraio 1983), è una cantautrice italiana. Cresciuta a Gossolengo alle porte di Piacenza, inizia ad esibirsi già a 13 anni, influenzata dalle sonorità rock e punk degli anni settanta .

Studia al conservatorio, canto lirico (come soprano) e pianoforte, e trascorre l'infanzia in Irlanda, circostanza che le permette un perfetto bilinguismo inglese - italiano. Nel 1997 fonda una band: i The Jerks. Dopo le scuole superiori al Liceo Scientifico Respighi di Piacenza, vive per due anni negli Stati Uniti (Chicago e New York), dove matura la sua identità musicale, satura di R&B, reggae, soul, Motown e la musica italiana degli anni '60. Debutta in televisione come veejay di MTV e poi nel ruolo di co-conduttrice al fianco di Red Ronnie dell'ultima edizione di Roxy Bar, su TMC2.

Nel 2001 con una nuova formazione, Chiara&Gliscuri, pubblica per Sony il singolo Tutti al mare. Seguono collaborazioni con artisti e gruppi della scena rocksteady/reggae, quali gli Africa Unite (Bomboclaat Crazy) e i Franziska, con cui intraprende un tour europeo.

Nel 2009 con il nome d'arte, che combina il nome della sua cantante preferita, Nina Simone, con il cognome della madre, firma il contratto con la Universal e pubblica il suo primo EP omonimo: Nina Zilli. Il singolo estivo 50mila, eseguito in coppia con Giuliano Palma, ottiene un buon successo radiofonico e successivamente viene incluso nella colonna sonora del film Mine vaganti di Ferzan Özpetek e nel videogioco Pro Evolution Soccer 2011, insieme all'altro suo pezzo, "L'inferno". In Nina Zilli figura, tra brani autografi di sonorità soul e R&B, un richiamo agli anni sessanta come L'amore verrà, cover in italiano di You Can't Hurry Love (con il testo scritto da Pino Cassia), brano portato al successo dalle Supremes nel 1966.

In gara nella categoria "Sanremo Nuova Generazione" al 60º Festival della canzone (2010) con il brano L'uomo che amava le donne, Nina Zilli raggiunge la finale a quattro e vince il Premio della Critica "Mia Martini", il premio "Sala Stampa Radio Tv" e il Premio Assomusica 2010, quest'ultimo per la migliore esibizione dal vivo. Il 19 febbraio 2010 esce il suo album Sempre lontano, che irrompe al 12º posto nella Top Album FIMI, per rimanere nella Top 20 nelle seguenti settimane e raggiungere il 5º posto nella quinta settimana d'uscita dell'album decretandola rivelazione del Festival. Non solo successo di vendite ma anche radiofonico: L'uomo che amava le donne si piazza al 19º posto della classifica airplay, per poi arrivare al 14º posto ed essere uno dei brani più trasmessi da tutte le emittenti radiofoniche italiane. A fine aprile l'album Sempre lontano viene decretato disco d'oro a conferma del successo di vendite dell'album e del singolo sanremese.

Nel 2010 partecipa all'annuale Concerto del Primo Maggio in piazza San Giovanni a Roma. A maggio del 2010 partecipa ai Wind Music Awards all'arena di Verona e viene premiata come "New Artist". Il 5 novembre esce il suo nuovo singolo Bacio d'a(d)dio il primo estratto da Sempre lontano Special Edition, la nuova release del primo album. La nuova versione del disco conterrà un DVD con l'intero concerto tenuto al Blue Note di Milano.

Il 18 febbraio 2011 è ospite al 61° Festival di Sanremo per duettare con i La Crus nel brano Io confesso. La mattina partecipa alla conferenza stampa e il suo disco Sempre lontano viene premiato Disco di Platino. Nel Febbraio 2011 la cantante riceve due nomination ai TRL Awards 2011 nelle categorie Best Look e Italians Do It Better.

download (mp3 @192 kbs):

oboom yandex 4shared mega mediafire zalivalka cloudmailru uplea

 

back

Last Updated (Monday, 28 December 2015 14:59)

 

Before downloading any file you are required to read and accept the
Terms and Conditions.

If you are an artist or agent, and would like your music removed from this site,
please e-mail us on
abuse@theblues-thatjazz.com
and we will remove them as soon as possible.


Polls
What music genre would you like to find here the most?
 
Now onsite:
  • 225 guests
Content View Hits : 129977275